fbpx

Partecipa a Salute Bene Comune

Per festeggiare i nostri primi dieci anni di attività, abbiamo invitato a dialogare insieme soggetti pubblici e privati del panorama sanitario locale, istituzioni, docenti, esperti e studiosi, facendo il punto della situazione sul servizio sanitario nazionale e riflettendo insieme sul futuro della sanità di prossimità.
L’evento – “Salute Bene Comune”, promosso a Reggio Emilia sabato 3 febbraio – ha riscosso grande partecipazione di pubblico e di addetti ai lavori. Tutti i contributi sono stati di straordinario livello e sarà presto possibile trovarli pubblicati anche qui.
Facciamo nostro l’intervento di Maurizio Gozzi, AD di 3C Salute, che ha sottolineato come, in questi anni, si sia sperimentata la difficoltà a cooperare tra soggetti diversi nel contesto della sanità, ma che oggi diventa ancora più importante e centrale la collaborazione e l’interazione fra forze del territorio che operano in questi settori, per avere un unico obiettivo condiviso: la salute, intesa appunto come “bene comune”.
Ringraziamo, infine, tutti coloro che hanno partecipato, chi è intervenuto, chi ci ha ospitati e accompagnati, chi ha contribuito alla realizzazione di questo evento.

Salute Bene Comune
Sabato 3 febbraio 2024 ore 9.00

Palazzo Da Mosto, via Mari, Reggio Emilia

Il percorso di incontri che proponiamo, oltre ad affrontare temi di stretta attualità, intende provare a restituire parte dell’esperienza che abbiamo accumulato in questi anni, grazie alla fiducia crescente che ci è stata accordata dalle persone e dai cittadini.
Osservando la trasformazione in atto nel sistema sanitario, infatti, si ravvisa come la sanità, nel prossimo futuro, sarà la dimensione in cui si giocheranno importanti partite di equità e di giustizia sociale. L’universalismo del nostro prezioso Servizio Sanitario Nazionale ha garantito ai cittadini servizi eccellenti, ma le trasformazioni sociali, il calo delle risorse economiche e professionali e altri elementi di criticità stanno innescando il rischio di una potenziale frattura tra i bisogni e le risposte proprio nella medicina di prossimità.
3C Salute ha sempre inteso svolgere a pieno la propria vocazione di impresa al servizio della comunità, portando al centro del dibattito la possibilità di sviluppare nuovi luoghi di progettazione e di risposte integrate sulle quali, anche in ambito sanitario, la cooperazione può e deve essere presente.

In questi dieci anni abbiamo attraversato – come comunità – anche grandi difficoltà proprio in ambito sanitario, ma abbiamo anche sperimentato cosa significhi il valore dell’insieme: siete tutti invitati a partecipare ai nostri incontri perché pensiamo che i temi legati a salute, sanità, equità e universalità di accesso alle prestazioni siano diritti che stanno alla base del nostro sistema democratico, che tutti dovremmo avere a cuore.

Programma dell’evento

  • Ore 09.00 – Saluti:
    Matteo CARAMASCHI, Presidente Confcooperative Terre D’Emilia
    Luca VECCHI, Sindaco di Reggio Emilia
    Cristina MARCHESI, Direttore Generale AUSL Reggio Emilia
  • Ore 09.30Sanità e territorio: dove ci conduce la trasformazione in atto
    Nino CARTABELLOTTA, Presidente Fondazione GIMBE
    Mario DEL VECCHIO, OCPS – SDA Bocconi Milano
    Giulia GALERA, Ricercatrice Euricse
    Chairman Mauro PONZI, già Presidente 3C Salute
  • Ore 11.15Salute e comunità: costruire una corresponsabilità
    Elisabetta NEGRI, Direttore delle Attività Socio Sanitarie e Direttore di Distretto AUSL di Reggio Emilia
    Carlo BERGAMINI, Direttore Generale FCR
    Gian Luca GALLETTI, Presidente Emilbanca
    Maria Cristina SANTI, Presidente 3C Salute
    Chairman Flaviano ZANDONAI, Sociologo e ricercatore, Gruppo Cooperativo CGM
  • Ore 12.45 – Final remarks – messaggi verso il futuro:
    Interventi programmati
    Maurizio GOZZI, Amministratore Delegato 3C Salute
  • Ore 13.30 – Buffet

Interventi musicali a cura del Trio Vinaigrette dell’Istituto Musicale “Peri-Merulo” di Reggio Emilia e Castelnovo ne’ Monti, terzo classificato al Concorso “Euterpe Music Awards” di Berlino.

Con il sostegno di: